lunedì 4 aprile 2016

Lasagne al pesto

Le lasagne al pesto sono un primo piatto molto gustoso e saporito, un’alternativa alle classiche lasagne alla bolognese.
Per questa ricetta potete preparare il pesto voi stessi, oppure se avete poco tempo a disposizione potete utilizzare del pesto già pronto, oppure se avete delle amiche liguri potete farvi portare il pesto direttamente...io sono tra queste privilegiate ho una spacciatrice di pesto DOC!
Questa ricetta con l'aggiunta di fagiolini verdi la rende più primaverile!
Ingredienti:
Pasta per lasagne (io uso sfogliavelo di G.Rana)
Burro per la pirofila
Basilico
Pinoli
Parmigiano Reggiano

Per il pesto se lo fate:
Basilico fresco
Aglio
Pinoli
Parmigiano reggiano grattugiato
Olio evo
Sale
Per la besciamella se lo fate:
1 litro di latte intero
1 noce di burro
1 cucchiaio di farina bianca
Noce moscata
Sale


Preparazione:

Preparate la salsa besciamella. Fate sciogliere il burro in un tegamino, unite la farina setacciata e fatela cuocere per un paio di minuti mescolandola, aggiungete il latte tiepido e mescolate fino ad ottenere una crema liscia, densa e senza grumi, in ultimo aggiungete il sale e la noce moscata.

Preparate il pesto. Lavate e asciugate molto bene le foglie di basilico e mettetele nel bicchiere del mixer: aggiungete aglio, i pinoli, il Parmigiano reggiano grattugiato, sale e olio evo.
Frullate a bassa velocità e aggiungete, poco alla volta un filo d'olio fino ad ottenere il pesto.
Imburrate una pirofila, stendete il primo strato di pasta poi stendete qualche cucchiaio di pesto, stendete sopra un po' di besciamella, poi spolverizzate di parmigiano, coprite con un secondo strato di lasagne e ripete nuovamente lo stesso procedimento: pesto, besciamella e parmigiano reggiano. Continuate fino al bordo della pirofila. Terminate con uno strato di pesto e abbondante parmigiano reggiano. 
In una padella senza condimento fate tostare i pinoli e cospargeteli sopra le lasagne.
Infornate le lasagne e fatele cuocere per 30 minuti a 180° controllando di tanto in tanto la cottura.




Posta un commento