lunedì 9 maggio 2016

Pavlova meringa con mirtilli

questa ricetta è una storia infinita per me...ho iniziato a preparare le prime meringhe alle scuole medie, avevo letto la ricetta in un diario di una mia compagna di classe che aveva uno di quei diari con pubblicato delle ricette golose e semplici ( secondo loro ), risultato le meringhe non sono venute e mia mamma si è arrabbiata perché avevo fatto fuori un'infinità di uova ( il tuorlo buttato nel lavandino e l'albume si è smontato in forno )...chiuso per anni le prove con le meringhe.
Ho riprovato a farle "da grande" più volte stesso risultato si sgonfia oppure rimane molle al centro e duro ai lati, ho provato con zucchero bianco, con zucchero a velo con entrambi, con uova fredde con uova a temperatura ambiente...insomma niente di niente ho rinunciato!
Ho un'amica poi...Elena che prepara meravigliose meringhe tutte le settimane, piccole, grandi, a disco, alte e basse le colora pure ad Halloween si è presentata con delle meravigliose meringhe arancioni...una rabbia!
Sabato ho preparato una grossa teglia di tiramisù avendo usato i tuorli per la crema di mascarpone mi erano avanzati ancora gli albumi...mi piangeva il cuore buttarli...quindi ho pensato ci riprovo e questa sarà l'ultima volta!
Ho chiamato Elena e mi sono fatta dare per l'ennesima volta tutte le indicazioni e i trucchi ... mi è venuta...la pubblico ragazze perché non garantisco che ci riesca una seconda volta!

Ingredienti:
Albumi
Zucchero a velo
Limone
Panna
Mirtilli

Preparazione:
Il rapporto tra albumi e zucchero è 1 a 2 ( 100 albume 200 di zucchero 3 gocce di limone ) riporto esattamente le dosi indicate da Elena. Montare gli albumi con lo zucchero e il succo di limone. ( il succo di limone serve per ottenere la meringa lucida ).
Stendere su un foglio di carta da forno con una spatola o con una sax à poche e create un disco di meringa. Infornate a 80° per due ore,( non aprite mai il forno e una volta passate le due ore spegnete e lasciate raffreddare dentro il forno senza aprirlo )...e poi dovrebbe venire!
Montate la panna coprite la pavlova di meringa con la panna e decorate a piacere con la frutta, io ho usato i mirtilli, ma naturalmente potete usare tutta la frutta che vi piace.

Naturalmente...ci riprovo a breve per capire se è stata fortuna oppure se questi "trucchi di Elena" sono la soluzione al mio problema con le meringhe...comunque sono molto orgogliosa del mio risultato ...grazie amica, senza di te non ci sarei mai riuscita!




Posta un commento